La rivista “Congo - Africa” compie 50 anni

Radio Vaticana, 15 febbraio 2011

KISHASA - 1961-2011: sono trascorsi cinquant’anni da quando la rivista “Congo-Africa” ha visto il suo primo numero. E da allora, il mensile redatto dal CEPAS (Centro di studi per l’azione sociale) e gestito dalla Provincia dell’Africa centrale della Compagnia di Gesù, è sempre stato al servizio dello sviluppo nella Repubblica democratica del Congo e in tutta l’Africa. “Celebrare il giubileo della rivista – afferma l’attuale direttore, padre Ferdinand Muhigirwa – significa ricordare tutto il lavoro svolto con pazienza e perseveranza, nel corso degli anni, per offrire al Paese riflessioni e studi in grado di orientarne la vita sociale e culturale”. Per questo importante traguardo, la rivista ha preparato due importanti novità: la realizzazione dell’archivio elettronico, che sarà consultabile on line a partire dal primo numero ad oggi, e l’invio per email del mensile in formato pdf e destinato a tutti gli abbonati. Pubblicata per la prima volta nel gennaio 1961, con il titolo “Documenti per l’azione”, la rivista fu diffusa per sei anni dalla “Bibliothèque de l’Etoile”. Passato sotto la gestione del CEPAS nel 1996, il mensile cambiò nome diverse volte, fino a diventare ufficialmente, dopo il 1997, “Congo-Afirca”, con il sottotitolo di “economia, cultura, vita sociale”, ad indicare l’aree tematiche di riferimento. Unico, invece, è sempre stato l’obiettivo dei dieci numeri annuali del giornale: delineare l’operato dei laici e contribuire alla loro formazione umana e cristiana. Quattro i direttori che si sono avvicendati ai vertici del mensile nell’arco di 50 anni: padre René Beckmas (1961-2006), al quale è stata anche intitolata una sala del CEPAS, padre Ghislain Tshikendwa (2006-2009), padre Paulin Manwelo (2009-2010) e l’attuale padre Ferdinand Muhigurwa.
(PIRO)